Officine GM

VIDEO CHE PIACCIONO AI MOTORI DI RICERCA

Aumentare il posizionamento sui motori di ricerca con i video

Digital Video Trend: entro il 2020 secondo dati Cisco l’80% del traffico sarà prevalentemente video.

Che significa questo?

Non solo che i video funzionano molto bene ma anche che migliorano i filtri nelle ricerche sui motori di ricerca.

 

5 buoni consigli per realizzare video che piacciono ai motori di ricerca:

video trend marketing

 

  1. utilizzate sottotitoli nei vostri video. Un video sottotitolato aiuta a rilevare le parole chiave nei motori di ricerca. Quindi vi aiuterà non poco dal punto di vista SEO. Valutate anche l’opportunità di sottotitoli in altre lingue (ovviamente utili al vostro business).
  2. Funzionano molto i video di spiegazione, per intenderci i video tutorial. Funzionano perchè rispondono a un’esigenza, una domanda del tipo come si fa a…?
  3. live streaming sono premiati dai motori di ricerca
  4. produrre video di qualità e in serie: se lo scopo è arrivare dai clienti prima dei competitor, fatevi trovare pronti e non  deludete il vostro potenziale acquirente. Facciamo un esempio: un video con immagini sfocate o traballanti o con un audio sporco e fastidioso faranno letteralmente scappare l’utente interessato. Cercherà altrove qualcosa di più fruibile.
  5. Non trascurare nessun tag che invece viene memorizzato dai robot dei motori di ricerca. Mai sottovalutare alcuna informazione (autore, titolo, descrizione,etc).

 

Guarda i video che abbiamo realizzato in questi ultimi anni per i nostri clienti:

 

Per ultima cosa vi lascio con una curiosità: sapevate che i video della durata di almeno 5 minuti avranno più possibilità di comparire in alto nelle ricerche?

Il consiglio che mi sento di darvi è che vale la pena non solo di puntare sui video, ma su video di qualità.

Non fate un video spot e basta, puntata a raccontare la vostra azienda, i vostri prodotti, le vostre attività, il vostro impegno attraverso una serie di video.

Il digital video trend non è teoria. E’ già realtà.

 

 

 

Giulia Morello

CEO Officine GM

 

 

 

 

 

No Comments
Post a Comment