Officine GM

Tutto il mondo è paese • 21 marzo 2015 • concorso per dire NO al razzismo

TUTTOILMONDOEPAESE

La deadline del concorso è stata prorogata al 18 marzo 2016.

Videomaker o reporter? Non importa. Quello che importa è essere contro il razzismo, la xenofobia, l’intolleranza e l’antisemitismo. Soprattutto se nel mondo razzismo, xenofobia, intolleranza e antisemitismo sembrano diventare di giorno in giorno sempre più motivo di scontro, di guerre, di violenze. Soprattutto se il tuo quartiere è quello che viene chiamato comunemente “un quartiere a rischio”. Un quartiere cioè dove fatti recenti hanno fatto sentire l’esigenza di una presa di posizione, di un intervento. È per questo che Barbara Funari, Assessore politiche sociali e dei servizi alla persona del XIV municipio, ha voluto “Tutto il mondo è paese”.

Pensato per contrastare il fenomeno del razzismo, il progetto, promosso da O.G.M. (Officine Giulia Morello) con il Patrocinio di Alice nella città, sezione autonoma e parallela del Festival Internazionale del Film di Roma, e del Festival internazionale del film corto sociale “Tulipani di seta nera”, punta a sensibilizzare i giovani tra i 18 e i 35 anni residenti nel Municipio XIV, rendendoli protagonisti di una vera e propria campagna di comunicazione contro ogni forma di intolleranza, politica, sociale, culturale, realizzando lo spot del Municipio XIV per la Giornata Mondiale contro il Razzismo 2016.

Per questo ogni partecipante prima prenderà confidenza con i segreti del videomaker: imparerà a scrivere, girare e montare un breve spot, affrontando i tre step di scrittura di un racconto per immagini: la pre-produzione, la produzione e la post-produzione. Poi sarà il momento del confronto: un ciclo di incontri con addetti ai lavori del mondo della cultura e dell’informazione esperti di razzismo e inclusione sociale, organizzati dal Municipio, permetteranno un faccia a faccia diretto e stimolante con chi, tutti  i giorni, affronta per lavoro o per passione questi temi così delicati e così sensibili per la società contemporanea.

Infine bisognerà fare i conti con le proprie capacità, con la propria sensibilità e con quanto si è imparato “sul campo” realizzando uno spot che parteciperà ad un vero e proprio concorso. Una giuria composta da Mimosa Martini (giornalista e scrittrice), Sara El Debuch (attrice italo – siriana) e Cristiano Di Calisto (attore – membro del coordinamento artistico del Festival internazionale Tulipani di Seta Nera), decreterà il vincitore. E il video migliore diventerà lo spot del Municipio XIV per la Giornata Mondiale contro il Razzismo 2016.

«I recenti fatti accaduti, a livello locale e internazionale – spiega l’assessore Funari – evidenziano la necessità di lavorare sul tema dell’integrazione tra le diverse culture attraverso attività di informazione e sensibilizzazione. La nozione che la dimensione culturale e quella sociale siano legate a doppio filo e possano esercitare un impatto positivo sulla vita degli individui e delle comunità, è tutt’altro che inedita. È ormai ampiamente riconosciuto che l’esclusione culturale può alimentare le altre dimensioni dell’esclusione: razzismo, xenofobia, l’antisemitismo e tutte le forme di intolleranza basate su presupposti razziali, linguistici, religiosi, nazionali o etnici».

Il concorso verrà lanciato il 21 marzo 2015, in occasione della Giornata Mondiale contro il Razzismo, insieme ad uno spot contro il razzismo realizzato da OGM. Sarà possibile iscriversi fino al 18 marzo 2016. Il sito www.officinegm.com comunicherà tempestivamente date e luoghi degli eventi in programma.

BANDO_TUTTOILMONDOEPAESE

MODULO DI ISCRIZIONE

TIEP-YT