logo officine gm

Le Officine GM sono un network di professionisti e creativi.

Ci interessano le nuove tecnologie e le forme di comunicazione associate, non ci spaventano i cambiamenti ed amiamo le sfide.

Chi ci sceglie pensa in grande.

A creare, produrre e promuovere “in grande” ci pensiamo noi.

 

Contatti : info@officinegm.com

 

Officine GM

copyright

Musica creative commons: come funziona e dove si trova

Musica creative commons: come funziona e dove si trova

Dal sito www.creativecommons.it apprendiamo che “le Creative Commons Public Licenses (CCPL) sono delle licenze di diritto d’autore che si basano sul principio de “alcuni diritti riservati””.

In pratica chi detiene i diritti (il licenziante”) concede o meno a un altro soggetto (il licenziatario) alcuni diritti e permessi. È stata ampia flessibilità a questi permessi.

Le licenze Creative Commons si articolano in due parti: le libertà che l’autore permette di concedere alla sua opera e le condizioni per l’utilizzo dell’opera stessa.

Tutte le licenze consentono la copia e la distribuzione dell’opera:

  • Libertà di riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire e recitare quest’opera;
  • Nel caso in cui la licenza consentisse anche la modifica dell’opera, si avrà la libertà di modificarla.

La riproduzione dell’opera può essere soggetta alle seguenti condizioni:

  • Attribuzione, l’opera dovrà riportare il titolo e il nome dell’autore o di chi ha fornito la licenza;
  • Non opere derivate, l’opera non può essere modificata;
  • Non commerciale, la riproduzione non deve avere finalità prevalentemente commerciale;
  • Condividi allo stesso modo, sulla base dei principi del “copyleft”, in caso un’opera venga modificata e ridistribuita, l’opera così creata dovrà essere ridistribuita alle stesse condizioni dell’opera originaria.

Se sei un autore musicale e vuoi che le tue opere vengano ridistribuite, citandoti come l’autore, siano condivise dai tuoi fan ma senza trarne profitto o senza modificarla, sia distribuita senza versarci i diritti d’autori SIAE, con Creative Commons avrai comodi strumenti per poter assegnare alla tua opera diverse libertà e restrizioni.

La fonte suggerita da Creative Commons dove poter recuperare materiale musicale è Jamendo. dove potrai trovare oltre 200,000 brani in alta risoluzione, con un attestato che certifica  i tuoi diritti di utilizzo. L’ascolto dei brani è gratuito.

Tra le altre fonti dove troverai brani royalty-free di artisti emergenti, indipendenti e già affermati sono da segnalare il Free Music Archive, Vimeo, CCMixter e Bensound.

No Comments
Post a Comment